EsservicesConsulenza ad enti ed imprese.
Regione

6 Progetti in favore del territorio valdostano finanziati dal Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia/Francia Alcotra 2014/20 (FESR)

diTiziana Limonet
12 marzo 2017
Il Comitato di sorveglianza del Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014/20 (FESR) si è riunito nei giorni scorsi a Torino, per decidere l’ammissione a finanziamento delle proposte progettuali relative agli Assi 1, “Innovazione applicata”, e 2, “Ambiente sicuro”, depositate col secondo bando del Programma. Il Comitato ha, inoltre, discusso in merito ad alcuni Progetti relativi all’Asse 3, “Attrattività del territorio”, approvati con riserva nella precedente riunione di Chamonix dell’ottobre 2016, la cui ammissione a finanziamento era stata rinviata e condizionata al soddisfacimento di alcune richieste di modifiche e integrazioni avanzate da parte dei valutatori.



In esito ai lavori, sono risultati 5 i Progetti a partecipazione valdostana approvati relativamente all’Asse “Ambiente sicuro”, ai quali si è aggiunto 1 progetto dell’Asse “Attrattività del territorio”, per un investimento complessivo in favore del territorio regionale di oltre 2,8 milioni di euro, di cui 2,4 milioni di contributo europeo (FESR) e 400 mila euro di quota statale.

Dei 5 progetti dell’Asse “Ambiente sicuro”, 2 riguardano la tematica dei cambiamenti climatici, in particolare l’integrazione delle politiche di adattamento ai cambiamenti climatici negli strumenti di pianificazione del territorio (Progetto Adaptmontblanc) e l’individuazione di soluzioni comuni per mitigare gli impatti che tali cambiamenti avranno sulle politiche di gestione clima-aria-energia (Progetto CLIMAERA). I restanti 3 riguardano la prevenzione dei rischi e affrontano temi rilevanti per la messa in sicurezza del territorio valdostano quali: il rischio sismico, con l’introduzione di misure per migliorare la prevenzione e la gestione delle crisi (Progetto RISVAL); i rischi correlati alle dighe con azioni volte ad aumentare la conoscenza, anche formando i tecnici e sensibilizzando gli amministratori locali ed il grande pubblico (Progetto RESBA); i rischi da frane e smottamenti, mediante lo sviluppo di sistemi operativi innovativi, basati sul monitoraggio dei livelli di pioggia (Progetto Ad-Vitam). Relativamente all’Asse 3 “Attrattività del territorio”, il Comitato ha sciolto le riserve e ha ammesso a finanziamento, tra gli altri, il Progetto “P.A.C.T.A”, che intende promuovere il rinnovamento, il miglioramento, la diversificazione e l'aumento dell'offerta turistica dei siti naturalistici e culturali nell’area della Grand Paradis, favorendo la messa in rete degli attori del territorio.

Salgono così a 20 i progetti a partecipazione valdostana approvati dopo i primi due bandi del Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia – Francia Alcotra 2014/20 (FESR), per un finanziamento complessivo di circa 20 milioni di Euro in favore del territorio regionale. Un risultato di rilievo che attesta la qualità e la capacità del partenariato valdostano di proporre soluzioni concrete e innovative ai bisogni del territorio, in coerenza con le priorità individuate dal Programma.

Per leggere l'articolo off-line puoi scaricare il file in formato acrobat

Download articolo
EssPress - testata giornalistica della Valle d'Aosta, Loc Grande Charrière, 46 - 11020 Saint-Christophe (AO)
Tel +39 016544590 - Fax +39 0165516900 - Reg.Trib. Aosta 1/2013 - PI 01077330072
Direttore Responsabile Giovanni Sandri