Il vagone dell'artigianoIL VAGONE DELL'ARTIGIANO
News

Contratto edilizia. CNA Costruzioni: “Consideriamo esaurito il negoziato sulla parte economica”

diTiziana Limonet
02 aprile 2017
“La rigidità del sindacato esaurisce i margini della trattativa economica” dichiara il presidente di CNA Costruzioni, Rinaldo Incerpi.

Comunicato stampa del CNA del 30 marzo 2017.

“Non è comprensibile né accettabile di fronte alla conclamata crisi del nostro settore, che le imprese artigiane e le piccole imprese sostengano in questa fase un costo del lavoro maggiore delle imprese industriali dell’edilizia. La manifesta indisponibilità delle categorie sindacali dell’edilizia, Fillea-Cgil, Filca–Cisl e Feneal-Uil, a concedere una dilazione nell’erogazione della tranche economica prevista dal contratto sottoscritto nel 2014 – continua Incerpi - ci costringe a dichiarare la nostra indisponibilità a proseguire la trattativa sulla parte economica”.

“Voglio essere chiaro: consideriamo esaurito il negoziato su questi aspetti e questa situazione influirà necessariamente sui negoziati in corso e su quelli futuri a livello territoriale” .

Per questi motivi la trattativa sugli aspetti che incidono sul costo del lavoro potrà essere riaperta solo a condizione del reciproco rispetto delle norme contrattuali in essere, compreso l’art. 101 che prevede esplicitamente l’armonizzazione dei costi tra i diversi contratti del settore”.

CNA Costruzioni riconferma inoltre la propria indisponibilità al contratto di cantiere e al contratto unico.

Per leggere l'articolo off-line puoi scaricare il file in formato acrobat

Download articolo
EssPress - testata giornalistica della Valle d'Aosta, Loc Grande Charrière, 46 - 11020 Saint-Christophe (AO)
Tel +39 016544590 - Fax +39 0165516900 - Reg.Trib. Aosta 1/2013 - PI 01077330072
Direttore Responsabile Giovanni Sandri