EsservicesConsulenza ad enti ed imprese.
Lavori Pubblici

I Comuni della Valle d’Aosta sono i più virtuosi nella pubblicazione online dei contratti pubblici

diTiziana Limonet
29 gennaio 2017
La legge 190/2012, detta Legge Anti Corruzione, prevede che le stazioni appaltanti siano tenute a pubblicare nei propri siti web istituzionali: la struttura proponente; l'oggetto del bando; l'elenco degli operatori invitati a presentare offerte; l'aggiudicatario; l'importo di aggiudicazione; i tempi di completamento dell'opera, servizio o fornitura; l'importo delle somme liquidate.

La legge prevede anche che entro il 31 gennaio di ogni anno, tali informazioni, relativamente all'anno precedente, siano pubblicate in tabelle riassuntive rese liberamente scaricabili in un formato digitale standard aperto che consenta di analizzare e rielaborare, anche a fini statistici, i dati informatici. Le amministrazioni trasmettono in formato digitale tali informazioni all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, che le pubblica nel proprio sito web in una sezione liberamente consultabile da tutti i cittadini, catalogate in base alla tipologia di stazione appaltante e per regione.

Da una analisi dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) sui Comuni inadempienti alla procedura, (https://dati.anticorruzione.it/#/l190) è risultato che sono solo 2 i Comuni valdostani interessati, il che la rende la Regione Valle d’Aosta la più virtuosa in tutta Italia, con solo il 3% di Comuni inadempienti.

Certamente un ottimo risultato, anche frutto degli strumenti messi a disposizione dal CELVA, da INVA e dalla Regione, quali il Portale della trasparenza degli Enti locali della Valle d’Aosta e la banca-dati dell'Osservatorio regionale dei contratti pubblici.

Per leggere l'articolo off-line puoi scaricare il file in formato acrobat

Download articolo
EssPress - testata giornalistica della Valle d'Aosta, Loc Grande Charrière, 46 - 11020 Saint-Christophe (AO)
Tel +39 016544590 - Fax +39 0165516900 - Reg.Trib. Aosta 1/2013 - PI 01077330072
Direttore Responsabile Giovanni Sandri