ImpresaVdaViaggio fra chi fa impresa in Valle d'Aosta
ImpresaVda

Valfidi ha approvato il bilancio

diFabrizio Favre
24 maggio 2015
«La fusione dei Confidi è una ragionevole strada obbligata». La frase è dell'assessore al Bilancio Ego Perron e fa il pari con l'invito di Andrea Leonardi, presidente di Valfidi, «per il bene delle imprese a non essere così presuntuosi da lasciare da parte soluzioni come le aggregazioni consortili».

E' tutt'altro che sottile il filo rosso che ha contrassegnato l'Assemblea di VALFIDI, svoltasi giovedì 14 maggio, presso l'Hostellerie du Cheval Blanc. Presente, fra l'altro, anche il Presidente della Giunta regionale Augusto Rollandin che ha lasciato la segna al suo assessore. Come sempre fra il pubblico rappresentanti importanti del mondo del credito (Il Presidente e il direttore della BCC, il Presidente e il Direttore di Aostafactor e il Direttore della Passadore soltanto per citarne alcuni) e di quello economico (Il direttore della Banca d'Italia).

Si legge nella relazione al Bilancio: «Sussisteranno, come si diceva e a stretto giro temporale, importanti novità per i Confidi ex articolo 107 T.U.B., in generale, e per Valfidi – e non solo, in Valle d’Aosta –, in particolare, che dovranno essere affrontate; e non basterà la presentazione all’Organismo di Vigilanza della (nuova) domanda di autorizzazione a risolverle sic et sempliciter. Saranno necessarie ampie scelte gestionali e di governance, soprattutto sotto l’aspetto della ristrutturazione delle proprie strutture interne ad indirizzare le scelte, ma ancor prima (attenzione!) a condizionarle. Aspettiamo, dunque, che il legislatore si pronunci; ma nel frattempo dovremmo cominciare a parlare, a programmare, cercando di non farsi trascinare in ragionamenti vincolati soltanto dai timori della concorrenza, dai giochi di “potere” o dai limiti che potranno essere imposti da ulteriori norme. Il patrimonio che si è accumulato in questi trascorsi anni non deve andare perduto, anzi. C’è la volontà di proseguire, ma necessiteranno una sana predisposizione di un piano industriale 2015/2017 e il coraggio della assunzione di scelte di politica gestionale, a tutto e solo vantaggio delle imprese che sino ad ora hanno concesso fiducia».

Prosegui la lettura su ImpresaVda

Per leggere l'articolo off-line puoi scaricare il file in formato acrobat

Download articolo
EssPress - testata giornalistica della Valle d'Aosta, Loc Grande Charrière, 46 - 11020 Saint-Christophe (AO)
Tel +39 016544590 - Fax +39 0165516900 - Reg.Trib. Aosta 1/2013 - PI 01077330072
Direttore Responsabile Giovanni Sandri